working the life - lab

Bacheca

Il presente sospeso dell’UOMO SINCRONICO: globalizzazione e crisi identitaria

da | Giu 25, 2020 | Riflessioni critiche

Chi è l'uomo sincronico? Perché si chiama sincronico? Perché è nominato superuomo mentre diviene marionetta etero-diretta? Chi è davvero l'uomo contemporaneo? La bellissima e inquietante immagine intitolata "Glass" di Fabio Zonta anticipa con una stimolazione emozionale già macchiata di intuizioni cognitive il ragionamento che il saggio di Cesare Grisi cerca di sviluppare.

Il presente contributo è stato pubbllicato su “La rivista culturale”

19 giugno 2020

https://larivistaculturale.com/2020/06/19/il-presente-sospeso-delluomo-sincronico-come-la-globalizzazione-ha-messo-in-crisi-ladattamento-sociale/

Sopra l’abisso, sotto l’infinito

Non tanto dire il non detto, ma dire l’indicibile, che tiene sotto scacco il tutto, e tappato il divenire.
Dove dirlo? il problema è l’occasione. Se una cosa ha da venire, senza l’occasione, non viene.
Guardate in giro, guardate, quanti non addivenuti in cerca d’occasioni nei luoghi sbagliati…

leggi tutto

Un suade qualaghira

Conosco una sola guerra. La guerra del cuore (e della mente). Non riescono ad uscir quelle parole che aprirebbero il pugno, che toglierebbero il dito indice dal grilletto. Eppure ci sono. Sono là. Chiuse dentro. C’è tanto bisogno del non detto….Ecco. Lo dico io, per voi.

leggi tutto

Genesi dell’umanità

Genesi dell’Umanità
(che non ce la fa a togliersi la guerra dalla pancia).
Nessuno ha saputo esattamente mai qual’è stato il momento in cui tutto è incominciato.
Ma io sì. Lo so. Ed ora lo sapete pure voi.

leggi tutto