WiLL™ working the life - lab

Cesare Grisi

Il Breve Profilo del Fondatore di WiLL© è declinato in modo simbolico perché ogni azione umana è per qualcosa che oltrepassa l’azione stessa.

 

La Breve Bio, invece, è descritta in modo ragionato, e riporta prima i ruoli principali e di seguito le motivazioni che hanno indotto ad assumerli o cambiarli. Si tratta di quel fare tangibile della persona che, per quanto rilevante e dettagliato, rappresenta pur sempre una piccola frazione della totalità dell’individuo (avveduto), che lavora sempre per un universale da venire. Non è questione d’arrivare a questo o a quel punto, infatti: si può dire che non arriveremo mai. È questione di stare e lavorare sulla strada giusta. La main road.

ProfiloBio & Biblio

Profilo

Cesare Grisi è un uomo, in quanto uomo è umano, e lavora la sua vita in questo mondo popolato da uomini, donne e da tante altre splendide creature.

È un navigatore, quindi sta in mare, alle condizioni del mare, e cerca sempre di portare in porto la sua barca. Spesso non è possibile rientrare in porto, e bisogna star sul pelago che ribolle, o andare altrove. In molti altrove esistono molti altri porti.

Il fine di ogni navigatore non è arrivare, e nemmeno lo stesso navigare, è l’insieme di queste due cose: conoscere, scoprire e creare nuove rotte.

Si arriva in porto per sbarcare passeggeri ed equipaggio, per parlar di ciò che s’è visto, sentito, provato, capito in navigazione, e negli altri porti.

Ma poi si deve ripartire, con nuovi passeggeri ed equipaggi, perché scoprire e sapere e tracciare nuove rotte stanno in fondo all’animo del navigatore, e bussano sempre per uscire: son desideri e, in quanto desideri, non possono essere esauditi mai.

In navigazione si lavora duro, si comanda, si obbedisce, si valuta, si interpreta, si legge molto, si risolvono i problemi con quel che si ha a disposizione. Si vive davvero. E poi si scrive il diario di bordo. E quando si scrive, si traccia un segno sulla carta, giacché presto il solco della chiglia sulla superficie se lo riprende il mare.

WiLL© è la navigazione stessa, verso una meta che si vede appena, e Cesare Grisi è un capitano che ha deciso di viaggiare.

siccome si chiama Cesare,

è abilitato a parlare in terza persona

Bio

(da leggersi partendo dal fondo)

7. Founder & Director at WiLL©

A questo punto: la docenza, l’analisi critico-scientifica, la pratica formativa, l’attività manageriale, la consulenza strategica svolta su diversi fronti… dopo aver contribuito a formare una chiara dimensione dell’insieme e delle istanze fondamentali, individuano l’unico, solo, coerente, passo successivo: tirare le somme, delineare le linee guida, cambiare marcia, lavorare per un nuovo corso.
Siamo a WiLL©.

6. Adjunct Professor (Scuola di Economia, Management, Statistica, Università di Bologna)

Collateralmente alla consulenza, non ha mai interrotto gli studi, che si sono anzi rivolti alle discipline scientifiche (neuroscienze, evoluzionismo, sociologia, astrofisica, psicologia…) più correlate alla spiegazione del contesto e dei comportamenti umani. Né è stata mai interrotta la scrittura scientifica, l’analisi teorica sulle cause prime oltre che sugli effetti.

Tale approfondimento è stato alla base dell’insegnamento, svolto per 7 anni, alla Scuola di Economia e Management dell’Università di Bologna. Insegnamento – finalizzato a correlare la formazione tecnico-scolastica al mondo del lavoro, in modo da orientare gli studenti a sviluppare un senso critico sulla doppia realtà presente e futura – svolto con taglio interdisciplinare, comparativo e soprattutto interattivo. Questa attività è stata molto importante per differenziare, con la sua risposta teorico-scientifica, l’esperienza pratica lavorativa e rispondere all’esigenza di fondo di una visione integrata.

Questo ruolo ha reso il suo profilo professionale, per così dire, rotondo: se la materia primaria è l’uomo, che in contesto organizzato è chiamato risorsa umana, questa esperienza ha aiutato molto lo sforzo di osservarla a 360°.

5. HR & Management Consultant (in contesto Multinazionale e PMI)

L’HR & Management Consultant è stata la risposta ad una proposta ricevuta, ed anche l’inizio di un’attività collaterale free lance, sempre nel settore della consulenza strategica di direzione. È così che avviene il passaggio da un ruolo di insider ad un ruolo di outsider (ma per Cesare non esiste una posizione fuori da, si è sempre comportato come un insider).

Gli anni della consulenza sono stati fondamentali. Lavorando con persone dei più vari contesti, settori di mercato e ruoli, oltre che in ambienti organizzativi caratterizzati da politiche, pratiche, stili e leadership tra i più diversi è stato possibile completare, particolareggiare ed allargare la mappa, unire i puntini sparsi ed avere la visione generale, la big picture del mondo aziendale, delle pratiche operative, del management, dell’uso della leadership e di molti altri elementi costitutivi del braccio operativo della vita…

4. HR Development
Head of Career Service (Università di Bologna, tutte le Facoltà)
Direttore Area Lavoro
HR Director
Formatore/Trainer certificato (pubblico e privato)

Continua, quindi – dopo il tempo della scuola –, il molteplice e sfaccettato percorso della managerialità. È un percorso importante che si conclude volontariamente (come tutti gli altri rapporti di lavoro) perché, man mano che si struttura la competenza del ruolo, si intravede un oltre ben più rilevante, comprensivo della funzione stessa, riassunto in una serie di domande concentriche: a cosa serve veramente gestire le Risorse Umane? A cosa servono veramente le persone in un contesto organizzato? A cosa serve veramente il contesto organizzato stesso?

È parso evidente, a questo punto, che fosse un grande errore valutativo percorrere la monorotaia carrieristica del ruolo ormai acquisito, e stallare nella confort zone di qualche azienda, com’è uso fare. L’obiettivo è stato invece di studiare e approfondire, attraverso il lavoro pratico, cosa accadeva nel più ampio numero possibile di contesti organizzati. Allargare la focalizzazione del punto di vista.

Quale ruolo poteva aderire a questo scopo e, sempre evitando di perdere professionalità, concorrere ad uno sviluppo del ruolo già acquisito?

3. Insegnante Scuola Superiore
Insegnante Scuola di Lingua Italiana per stranieri
Concorso SSIS
Concorso Dottorato di Ricerca (con Borsa di Studio)

Collateralmente alle prime attività di insegnamento, vince il concorso di ingresso alla Scuola di abilitazione per l’insegnamento alle scuole superiori (SSIS), e poco dopo vince un concorso per un Dottorato di Ricerca. Bisogna scegliere tra le due, sceglie quest’ultimo. È un dottorato interdisciplinare, conseguito con tesi che spazia tra i campi psico-socio-antropo-storico-letterari.

Nonostante si senta portato per l’insegnamento e la Ricerca, capisce subito, tuttavia, che le logiche accademiche mal si conciliano con il requisito essenziale di indipendenza di giudizio, di scelta dell’oggetto di ricerca, e più in generale di libertà e di emancipazione da qualsiasi cappa autoritaria, per cui si orienta in quel settore che pensa (in quel momento) essere il più adatto di tutti a far fagotto dell’approccio umanistico e scientifico: le Risorse Umane in contesto organizzato (che già conosce bene).

2. Laurea in Lettere e Filosofia

Dopo il Diploma, svolto collateralmente all’attività lavorativa, lascia il lavoro per dedicarsi completamente allo studio. L’obiettivo è, sulla scorta dei successi lavorativi, indagare il suo grezzo ma evidente talento naturale: ci sa fare con le persone, affianco alle persone, per le persone. Per questo, per capire meglio ciò che gli vien d’istinto e per affrontare la materia Umanità in modo strutturato, studia Letteratura, la disciplina che ritiene (in quel momento) possa soddisfare meglio la conoscenza del Fattore-Umano. Si laurea a Pisa con Lode.

1. Apprendista
Up to: Vice direttore di reparto

Cesare Grisi inizia a lavorare a 14 anni. A 18 è già vice direttore di reparto in contesto ricettivo di lusso nel settore turismo. Gli propongono di andare in Svizzera per una carriera che l’avrebbe portato alla direzione alberghiera internazionale. Ma è già il momento di cambiare vita, e lo farà ancora diverse volte.

Cesare Grisi, PhD

Cesare Grisi, PhD

Founder & Director

Bibliografia essenziale

di Cesare Grisi

 

2021

Out of the box. Immigrazione e disuguaglianze ai tempi del coronavirus (The Winner Who Takes All?), in «La critica sociologica» (Rivista di Sociologia), LV, 217, Primavera 2021, pp. 60-75. https://www.torrossa.com/it/resources/an/4844173

https://www.willaboratory.com/out-of-the-box/

2020

 Oltre le colonne d’Ercole dell’io. La Contro-Evoluzione etica, in «La Rivista Culturale» (Rivista di Antropologia), 13 ottobre 2020. https://larivistaculturale.com/?s=grisi

2020

La natura dell’uomo, ovvero: il dialogo tra San Paolo e lo scorpione, in «La Rivista Culturale» (Rivista di Antropologia), 7 agosto 2020. https://larivistaculturale.com/2020/08/07/antropologia-culturale-sociologia-attualita/

2020

Il presente sospeso dell’uomo sincronico: la globalizzazione e la crisi identitaria, in «La Rivista Culturale» (Rivista di Antropologia), 19 giugno 2020.

https://larivistaculturale.com/2020/06/19/il-presente-sospeso-delluomo-sincronico-come-la-globalizzazione-ha-messo-in-crisi-ladattamento-sociale/?fbclid=IwAR091sqJXp2_IAtVj7DNqRo7dm8vFqB6PQAl8-8dt2rkrIb-dCE0MHGkEhs

2018

Lo strano caso degli intermediari del lavoro (II) in «Sviluppo felice» (Rivista di Economia e Sociale), 15 ottobre 2018.

https://sviluppofelice.wordpress.com/2018/10/15/lo-strano-caso-degli-intermediari-del-lavoro-ii/

2018

Lo strano caso degli intermediari del lavoro (I) in «Sviluppo felice» (Rivista di Economia e Sociale), 8 ottobre 2018.

https://sviluppofelice.wordpress.com/2018/10/08/lo-strano-caso-degli-intermediari-del-lavoro-i/

2015

Soft skills: a close relationship between enterprise and ethics, Congress Report, Adria-Hub Soft Skills and their Role in the employability, Bertinoro.

2015

Valore della persona e organizzazione del lavoro, in «Sviluppo felice»

https://sviluppofelice.wordpress.com/2015/11/16/valore-della-persona-e-organizzazione-del-lavoro/#more-2231

2014

Il Management della Verità. Il valore della persona nella formazione, nelle organizzazioni e nel lavoro, 2014, http://amsacta.unibo.it/4040/

2011

Intervewed by CILTA (Centro Interfacoltà Linguistica Teorica e Applicata, University of Bologna) on the topic “University and Work”.

2011

Il romanzo autobiografico. Un genere tra opera e autore, Roma, Carocci, 2011, pp. 373.

https://searchworks.stanford.edu/view/9561656

2010

Orientation in LifeLong Learning – Quality in the post graduate training, Congress Report, Fondazione Alma Mater Studiorum, Bologna.

2010

The international career: particular and universal perspectives in the International careers and opportunities: from local to international, IDA (Italian Diplomatic Academy) Congress Report, Verona, Palazzo Gran Guardia.

2008

Autobiografia e romanzo. Teoria e prassi di un genere intermedio, “Critica letteraria”, XXXIV (2008), 140, 3, pp. 466-92.

2006

“Romanzo americano” di Guido Piovene: l’ultima volontà, “Per leggere”, VI, 11, 2006, pp. 151-83.